Bull NovaScale Bullion

Il Bullion di Bull è risultato il più performante server X86 di fascia enterprise secondo il benchmark SPECint®_rate2006.  Il benchmark – eseguito su una configurazione a 16 socket – mette in risalto le caratteristiche peculiari del Bullion che lo rendono quasi due volte più potente di tutti i suoi competitor. Equipaggiato con 160 core Intel® Xeon® E7 e 4 Terabyte di RAM, il server Bullion oggetto del test ha raggiunto un punteggio di 4.110 secondo il benchmark SPECint®_rate2006: il punteggio più alto raggiunto da un competitor è stato di 2.180!

In un mercato guidato dalla promessa di riacquisire il controllo sulla proliferazione di server, il Bullion compie un ulteriore passo avanti nella virtualizzazione delle applicazioni business critical. Basato su un’architettura modulare e con l’hypervisor VMware ESXi nativamente integrato, il Bullion rappresenta la risposta a coloro che desiderano consolidare le proprie applicazioni Xeon-based in maniera semplice e affidabile.

Specifically designed for the virtualization of critical applications

Frutto del più grande bacino europeo di competenza per la progettazione, lo sviluppo e l’implementazione di sistemi business critical, il Bullion possiede tutte le qualità richieste da questo tipo di sistemi: isolamento dei guasti hw senza alcun impatto sulla produzione, upgrade del firmware on the fly e un maintenance processor per il controllo remoto. La sua architettura modulare (fino a 4 blocchi di 3U ciascuno) insieme con le funzionalità di virtualizzazione nativa, permettono una flessibilità ottimale. Inoltre l’ordine di grandezza delle risorse di cui può disporre è impareggiabile per il deployment di un’infrastruttura scalabile, in particolar modo per le applicazioni basate su Windows.

Il deployment di una soluzione Bullion consente, rispetto a una tipica infrastruttura media, di ridurre di 10 volte il numero di oggetti gestiti. Se questo non bastasse vi è un’ulteriore funzione chiave: l’allocazione dinamica delle risorse. Questo approccio offre un considerevole beneficio economico in quanto permette di ottimizzare il numero delle licenze software.

Il Quality of Service è migliorato attraverso le funzioni di integrated management e l’architettura ad alta disponibilità semplificata. Inoltre la stabilità e la coerenza dell’architettura modulare, da 4 a 16 socket, permette un approccio di tipo Pay as you grow, con la prospettiva di una drastica riduzione dei costi di acquisizione e possesso.

Il Bullion permette un miglioramento dell’efficienza energetica fino al 40%, grazie al suo hypervisor nativo. Questo sistema è dotato di numerosi componenti green sviluppati dagli ingegneri Bull, come l’alimentazione active/passive brevettata. Dove possibile sono stati scelti componenti a basso consumo, come ad esempio gli alimentatori con efficienza pari al 91%. Infine, Bull System Manager, il sistema di monitoraggio e gestione sviluppato da Bull, riduce il consumo energetico in funzione del carico (CPU, raffreddamento, memoria) e disattiva le risorse in idle. Grazie a questo set di caratteristiche, Bullion ha il miglior rapporto performance/Watt del mercato.

Bullion – Specifiche Tecniche (pdf)